Se sei alla ricerca di un metodo per tracciare i link di affiliazione su Google Analytics capiti proprio a fagiulo. Ho creato uno script per il nostro bel WordPress che ti da la possibilità di tracciare i click che vengono eseguiti sui link affiliati del proprio sito web.

Possiamo tracciare due tipi di link: il link interno ed il link esterno. In questo caso ti parlerò di come “mascherare” l’url del tuo link affiliato e tracciarlo nella console di Google Analytics.

#1 Codice di monitoraggio gtag.js

Mi sembra doveroso partire subito da una premessa, utilizzerò il codice di monitoraggio Global Site Tag (gtag.js). È semplicemente il codice di monitoraggio che ti fornisce Analytics. Se in passato hai già integrato questo codice, assicurati che sia di tipo gtag.js e non sia invece quello deprecato.

Per cui collegati su Analytics > Amministrazione > Seleziona Account > Seleziona Proprietà > Clicca su codice di monitoraggio

Analytics codice di monitoraggio

Copia e incolla il codice all’interno del tuo WordPress. Come? Installa un plugin per aggiungere il CSS/Javascript. Te ne parlerò in modo approfondito in un altro articolo (scrivimi in privato nel caso tu dovessi avere necessità subito di installarlo e non sai come fare).

#2 “Mascherare” i link esterni su WordPress

Con il termine mascherare intendo semplicemente cambiare l’url del link affiliato, creando un redirect.

Il redirect puoi crearlo in due modi: tramite htaccess oppure tramite plugin WordPress. Per fare più veloci e per consentirti di creare in futuro altri redirect direttamente dal backend di WP, ti consiglio di installare il plugin “SEO Redirection” che trovi nella directory di WP al seguente link: https://it.wordpress.org/plugins/seo-redirection/

Crea il redirect 301

Dopo averlo installato ed attivato, vai nel menù a sinistra: sotto la voce “Impostazioni” trovi “SEO Redirection”. Clicca su “Add new”, ti si aprirà un pop up:

  1. Redirection status: Enabled
  2. Redirect from:  [Page] http://www.nometuosito.com/go/nome-affiliazione
  3. Redirect to: [Page] http://www.sitoaffiliato.com/xxx
  4. Redirection type: 301

A questo punto l’url dell’affiliazione è cambiato.

Perchè mascherare il link

Per tre semplici motivi:

  1. L’utente più avanzato (che controlla l’url prima di cliccare) cliccherà tranquillamente sul link o bottone perchè si “fida” del tuo sito. Dunque in teoria non capirà che si tratta di un’affiliazione e quindi non capirà che verrà indirizzato verso un sito esterno. Non è una truffa od un barbatrucco, semplicemente evitiamo le paranoie.
  2. Solitamente i link di affiliazione sono chilometrici. Noi renderemo il nostro URL più user-friendly. In pratica sarà più semplice da ricordare e poi, quando andremo a monitorarlo su Google Analytics, riusciremo subito a “leggerlo” e quindi capire quale link di affiliazione è stato cliccato.
  3. Il motivo più importante è che ormai tante persone utilizzano delle estensioni per browser che bloccano le ads. Uno di questi è AdBlock, il quale riconosce non solo i banner pubblicitari (che non vengono mostrati nella pagina), ma “blocca” anche l’apertura dell’affiliazione allertando l’utente che la pagina che si sta aprendo è pubblicità…

Se ho creato un link interno, perchè devo creare l’evento?

Potresti pensare che dopo aver creato il “link mascherato” cioè il redirect, Analytics ti conteggi normalmente il click. Eh no!!!

Noi abbiamo appena generato semplicemente un redirect. Se tu vai su http://www.nometuosito.com/go/nome-affiliazione (non ci andare, è un esempio!), sebbene sia un link interno al tuo sito, quella pagina NON esiste, per cui non ha nessun codice di tracciamento.

Dunque, per poter seguire e tracciare l’andamento dei click, è necessario creare un evento.

#3 Creare un evento su Analytics

Per creare un evento non è necessario configurare qualcosa sulla piattaforma, ma basta copia -incollare un pezzetto di codice all’interno delle pagine del nostro sito.

Il risultato finale che vogliamo ottenere è il seguente:

<a href="http://sitoaffiliato.com" onclick="gtag('event', 'affiliazioni', { 'event_category': 'affiliate', 'event_action': 'click', 'event_label': 'http://sitoaffiliato.com' });">clicca qui</a>

Si tratta di aggiungere una porzione di codice all’interno dell’attributo onclick. Lo possiamo fare in due modi:

  • Manualmente: copia ed incolla il codice all’interno dell’html
  • Automaticamente: vedi il seguente passaggio #4

#4 Inserire il codice di monitoraggio Eventi su WordPress

Tramite un plugin che ti permette di inserire del codice all’interno della sorgente HTML (per esempio CSS & Javascript Toolbox) copia-incolla il seguente codice prima del tag </head>:

<script>
    jQuery(document).ready(function($){
        jQuery('a[href*="/go/"]').each(function() {
            var href = jQuery(this).attr("href");
            $(this).attr('onclick',"gtag('event', 'affiliazioni', { 'event_category': 'affiliate', 'event_action': 'click', 'event_label': '" + href + "' });");
        });
    });
</script>

Se invece stai utilizzando un tema child puoi copia-incollare il seguente codice all’interno del file functions.php

add_action( 'wp_head', 'gi_track_affiliate_link' );
function gi_track_affiliate_link() {
    ?>
    <script>
        jQuery(document).ready(function($){
            jQuery('a[href*="/go/"]').each(function() {
                var href = jQuery(this).attr("href");
                $(this).attr('onclick',"gtag('event', 'affiliazioni', { 'event_category': 'affiliate', 'event_action': 'click', 'event_label': '" + href + "' });");
            });
        });
    </script>
<?php
}

Con jQuery cerchiamo tutti i tag <a> che nell’href contengono la parola “/go/” (insieme agli slash). Dopodichè diciamo di aggiungere l’attributo “onclick” all’interno di quel tag <a>.

Fai attenzione a questa parte del codice:

gtag('event', 'affiliazioni', { 'event_category': 'affiliate', 'event_action': 'click', 'event_label': '" + href + "' });

event lo lasci com’è, sta segnalando che si tratta di un evento

affiliazioni è il nome che ho dato all’evento

affiliate è un event_category, cioè la categoria dell’evento

click è un event_action, quindi l’azione che ho voluto dare a questo evento

event_label è l’url del link affiliato e ci servirà per visualizzare il tracciamento su Analytics. NON devi modificarlo.

Verificare che l’attributo onclick sia presente

Dopo aver caricato il codice all’interno del sito, verifica che l’attributo onclick sia presente all’interno del tag <a>. Per farlo devi cliccare sul link con il tasto destro del mouse e selezionare “Ispeziona” se ti trovi su Google Chrome oppure “Analizza elemento” se stai lavorando su Firefox.

Nel caso in cui te lo stessi chiedendo o stessi provando a farlo, se stai cercando di trovare l’onclick dalla Sorgente HTML (CTRL+U) perdi tempo. L’unico modo per verificare che sia presente è quello di analizzare/ispezionare l’elemento così come ti ho spiegato nel paragrafo precedente.

#5 Tracciare il link di affiliazione su Google Analytics

Fortunatamente Analytics ti permette di verificare in tempo reale se tutto il lavoro che hai appena svolto è stato eseguito in modo corretto e quindi se il monitoraggio dei click dei link affiliati funziona.

Monitoraggio evento in tempo reale

Per fare una prova veloce, puoi cliccare sul tuo bel link (che ricorda dovrà essere il redirect es: http://www.nometuosito.com/go/nome-affiliazione ), fare login su Analytics, cliccare su “IN TEMPO REALE” e su “Eventi”. Se hai fatto tutto correttamente, vedrai nel giro di due secondi il conteggio del click.

Monitoraggio andamento dei click affiliati

Dopo qualche giorno in cui hai inserito tutti i tuoi link, sentirai sicuramente il bisogno di ricavare i dati e capire quali sono le affiliazioni che hanno ricevuto maggiori click e soprattutto da quali pagine sono stati cliccati.

Analytics in questo è fantastico!

  1. Nel menù a sinistra clicca su “Comportamento”
  2. Clicca su Eventi

Alla voce “Panoramica” trovi un riassunto di quello che accaduto nel tuo account nelle date che hai selezionato. Puoi vedere i dati relativi alla categoria, all’azione, all’etichetta e soprattutto il totale degli eventi (che noi lo tradurremo in numero di click).

Se invece volessimo approfondire il tracciamento, potremmo andare su Comportamento > Eventi > Pagine e visualizzare le pagine da cui hanno cliccato il link ed il numero di eventi (click) collegati ad esse.

Bis bald 😉

Web Hosting

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *